C.V.D. … per ISTAT deficit/PIL al 3%!

Come Volevasi Dimostrare (vedi qui) … per il terzo anno di fila, l’Italia riesce a centrare il 3% di deficit/PIL !I compagni degli anni ’70 avrebbero invocato la millimetrica precisione per descrivere la capacità dei nostri super-creativi ragionieri di Stato.
Ovviamente nelle definizioni per cassa (quelle calcolate da Bankit e che non sono valide ai fini europei per grazia ricevuta da Merkel & C.) viaggiamo sui livelli di Francia e Spagna, cioè 4% abbondante. Ma va bene così, finché il mago Draghi continua ad inondare di liquidità il mercato.

Share Button

Un pensiero su “C.V.D. … per ISTAT deficit/PIL al 3%!

  1. Certo che bisogna proprio essere dei maghi per fare oggi quello che negli USA hanno iniziato a fare 7 anni fa appena si e’ presentato il problema e tra poco finirà. Se tutto va come ai predecessori (visione alquanto positiva), ci rivediamo tra un lustro a verificare i risultati del nostro mago nostrano, ovvero a mandato scaduto così non c’e’ il rischio che si debba anche prendere delle responsabilità se le cose non andranno come previsto. Non a caso il mago continua a sottolineare che il QE non e’ sufficiente, ci vogliono le riforme, ed in Italia stanno proprio facendo tante riforme molto poco orientate al problema ma piuttosto ai consensi.