RAIMONDO D’INZEO: chi era costui?

Oggi non vedremo comparire nelle bacheche dei social networks post del tipo “r.i.p Raimondo”. Forse troppo vecchio (se ne è andato ieri a 88 anni) ed eroe in uno sport minore (equitazione) per esser “pop”. Noi vogliamo semplicemente ricordarlo come “il miglior cavaliere di tutti i tempi” e un esempio di eccellenza italiana.
Insieme al fratello Piero ha gareggiato e vinto nei più importanti circuiti mondiali. Due atleti “.. la cui fama trascende i confini nazionali avendo segnato, con il loro stile, generazioni di cavalieri e appassionati. Una carriera vissuta ai massimi livelli, gareggiando tra loro ancor prima che contro gli avversari, che li ha visti prendere parte a ben otto edizioni olimpiche nel lasso di tempo che va da Londra ’48 a Montreal ’76; sempre in parallelo, così da alimentare una favola ancora ineguagliata nella storia dell’equitazione mondiale.” (Cit. premessa Piertro e Raimondo D’Inzeo due fratelli d’oro, 2008).

Share Button

Rispondi